Ieri sera “Il Popi” Luca Popia ha messo in evidenza ai compagni di viaggio del gruppo COWO TEAM di Facebook un articolo su coworking, occupazione e interventi istituzionali .

Io ho risposto, ma l’ora notturna e la fugacità dei post su Facebook lo hanno fatto scivolare via senza essere considerati i miei contenuti. Per questo riporpongo qui l’argomento per una miglior fruibilità.

Luca Popia commenta l’articolo proposto così: “sarebbe bello se anche il comune di genova importasse l’iniziativa..

La mia risposta:

E’ il momento di passare dai timori individualistici ai fatti. I fondi ci sono e il Comune di Genova li può veicolare. Il barcamp diritti & rovesci  ne è un esempio: basta guardare la scarsa qualità del messaggio e la inesistente diffusione che questo evento ha avuto: timido atteggiamento timoroso.
Ma in questa occasione è stato presentato il progetto coworking qui da me descritto: http://bit.ly/12uWv50
E cosa è successo? Che la settimana scorsa sono stato contattato dal Settore Acquisizione e Finanziamenti e Sviluppo Progetti del Comune di Genova che mi ha manifestato interesse e possibilità di successo del progetto.
Poi c’è stato il coaching con Alessandra Risso e Walter Vassallo che a titolo personale sono intervenuti fuori dalla loro veste istituzionale; ed è scaturito questo documento: http://bit.ly/10OE0eC
nel frattempo ho sollecitato un progetto di coworking con intervento municipale: http://bit.ly/WRTFkQ
Non dimentico i messaggi di auspicata condivisione che sono arrivati dal Cowo team Erzelli in questi ultimi giorni; messaggi molto cauti e circospetti… ma sono arrivati.
Ebbene guardiamoci bene negli occhi… Il progetto coworking cittadino ha bisogno di Erzelli come Erzelli può godere di una spinta importante nel condividere il percorso con una realtà che potrebbe creare l’humus per un ecosistema necessario per il successo del comparto internazionale.
Se volete vi faccio un esempio calcistico: il Manchester City quanti anni ci ha messo per poter competere con la rivale cittadina e imporsi? Anni.
Per anni i top players l’hanno snobbata: non c’era un ecosistema squadra che li potesse attirare; nemmeno coprendoli d’oro. Poi, anno dopo anno, partendo dai buoni portatori d’acqua e mettendo faticosamente in organico un campione per volta ce l’ha fatta. L’ecosistema si è formato.
Pensiamoci…

This article was filed under coworking.

2 Responses to “Cowo team Erzelli e Cowo in OpenGenova”

  1. Maria Silva

    Nessun messaggio cauto e circospetto siamo solo in fase organizzativa come ben sai dato che abbiamo comunicato le novità sul sito. Non vediamo contrapposizioni che non ci sono semplicemente siamo ancora in fase di organizzazione tutto qui. Direi anche che ci si può vedere e parlare se si hanno dei dubbi prima di giudicare.

    • Fabio

      Ciao Maria,
      La cautela e la circospezione sono atteggiamenti assolutamente dovuti e condivisibili nella fase in cui il progetto Erzelli si trova.
      Vedersi e parlarne sarà sicuramente costruttivo per il progetto cittadino e sarebbe un grande plus contare sulle competenze del vostro team.

Lascia un commento

Contatti

Acropoli Immobiliare di Fabio Burlando Via Fieschi 3/27 - 13121 GENOVA (GE) 010.562546 010.584704 info@acropoliimmobiliare.it

Pagine